04 Agosto 2020
Navigazione
Home
Chi Siamo
Dove Siamo
Cenni Storici
Sede e Museo
Statuto
Presidenti - Maestri
Il Direttivo
Il Maestro
Il Gruppo Bandistico
Il Gruppo Giovanile
Contattaci
Area Riservata
Ricerca
PROSSIMO APPUNTAMENTO
Le attività della Banda Sociale di Pergine sono momentaneamente sospese
A TUTTA BANDA
A Tutta Banda
Clicca e scopri tutte le informazioni sul nostro festival per Bande Giovanili.
STAGIONE BANDISTICA
SCOPRI LA STAGIONE!
Sede
Il luogo in cui la storia centenaria della Banda Sociale di Pergine è viva è la Sede Sociale di via Pontara: inaugurata il 4 novembre 1925 su progetto dell’ing. Arch. Giorgio Wenter Marini e ristrutturata nel 1945 e 1993, permette al visitatore uno sguardo sia alla quotidianità che allo svolgersi del tempo con la sala prove, salette multiple polifunzionali e con il museo dedicato alla storia della Banda, alla musica e all’arte musicale in genere. Ricavato nel piano terra, già palestra e macello comunale, il museo è inaugurato il 22 aprile 2000, giorno del 100° anniversario di fondazione del Corpo Bandistico ed è gestito dalla Banda Sociale per quanto riguarda organizzazione e manutenzione ordinaria. I lavori sono durati tre anni, con la collaborazione del Comune e della Cassa Rurale di Pergine e con gli apporti tecnici e l’aiuto disinteressati di bandisti e di aziende locali.
Il museo è ’ forse unico nel suo genere ed è un’iniziativa encomiabile che potrebbe essere replicata da tanti altri complessi storici del Trentino che non vogliono disperdere preziosi cimeli e testimonianze.
Nel museo è esposto, in modo organico e secondo la museografia corrente, tutto il materiale riguardante la storia del Corpo Bandistico dal primo Novecento ad oggi. Un ricco apparato fotografico mostra la Banda in varie occasioni storiche e sociali, tra le quali il concerto del 7 novembre 1920 per la commemorazione della Vittoria e per l’inaugurazione delle due lapidi poste sul palazzo municipale , quando venne eseguito per la prima volta l’Inno di Pergine, e il concerto del 14 ottobre 1921 per l’arrivo nella borgata del Re e della Regina d’Italia. Su una parete, l’interessante prospetto della disposizione di una Banda nei concerti in pubblico, visivamente realizzato con strumenti. In bacheche si possono vedere primi strumenti musicali, documenti manoscritti tra cui la partitura della fiaba musicale "Pensierino" musicata dal m.o Serra su libretto di Ernesto Zambiasi, il violino del protagonista donato dalla signorina Ornella Rizzi. Di particolare interesse la bandiera del 1885 con lo stemma della Fanfara Perginese, il "corno da caccia in doppio Fa con macchina ad un solo gioco" inventato e brevettato da Serra nel 1922, i manichini con le varie divise dei bandisti.
Nella sala è esposta una raccolta unica di arte moderna a tema "La Musica", donata alla Banda da Artisti Perginesi ed Amici: sono opere di 29 pittori, di 6 scultori e di 8 poeti che contribuiscono a rendere completo il progetto di fare del museo e della sede la "Casa della cultura".
Il museo è anche sala multimediale con 80 posti a sedere, dotata di attrezzature moderne della comu-nicazione audiovisiva, adatta per audizioni, concerti e proiezioni. In essa si tengono annualmente i saggi finali dei numerosi allievi della Banda. È quindi luogo di memoria ma anche una struttura "viva", che si nutre e cresce con la musica e che ambisce a diventare polo culturale aperto alle diverse realtà musicali e culturali.
Continua a leggere la storia della sede
Navigazione
- PROGRAMMI
- CORSI MUSICALI
- Proposte concerti
- Strumenti musicali
- Discografia
- Album Fotografico
Contributi
I contributi ricevuti
Fattura elettronica
Codice destinatario
PRENOTAZIONE MUSEO
PRENOTAZIONE
I nostri sostenitori
Elenco dei nostri sostenitori!
Link utili
a. Comune di Pergine Valsugana
b. Federazione dei Corpi Bandistici del Trentino
c. Cassa Rurale Alta Valsugana
d. Comunità Alta Valsugana e Bersntol